Il nuovo studio di Eurostat, l’ufficio statistico dell’Unione europea Unione Europea, fornisce cifre chiave sulle condizioni di vita in Europa, indagando le condizioni di vita degli individui e delle famiglie. L’edizione 2023 è la prima edizione di questa pubblicazione. Lo studio descrive la situazione nell’UE e nei Paesi dell’Associazione europea di libero scambio (EFTA) prendendo in considerazione la pandemia COVID-19, gli alti livelli di inflazione e l’aggressione militare russa contro l’Ucraina come elementi impattanti per una serie di indicatori.

Lo studio si inserisce inoltre nell’ambito del raggiungimento degli obiettivi, entro il 2023, del Pilastro europeo dei diritti sociali che stabilisce venti principi e diritti essenziali per un mercato del lavoro equo e ben funzionante e per i sistemi di protezione sociale. Similmente, il Piano d’azione sul Pilastro europeo dei diritti sociali della Commissione europea contribuisce all’attuazione di questi venti principi, fissando tre obiettivi principali dell’UE in materia di occupazione, competenze e protezione sociale, uno dei quali riguarda le condizioni di vita dei cittadini europei: il numero di persone a rischio di povertà o di esclusione sociale dovrebbe essere ridotto (entro il 2030) di almeno 15 milioni di persone; almeno 5 milioni dovrebbero essere bambini.

Cifre chiave sulle condizioni di vita in Europa”, pubblicazione che fornisce una panoramica completa delle condizioni di vita in Europa, è suddivisa in un’introduzione e tre capitoli principali. L’introduzione contiene informazioni sulla copertura dei dati e, più in generale, le modalità di accesso alle statistiche europee e alle fonti di supporto informazioni. I  tre capitoli principali trattano le seguenti aree:

- Reddito e disuguaglianza (rischio di povertà o di esclusione sociale, deprivazione materiale e sociale, rischio di tensione economica e disuguaglianza di reddito): analisi della distribuzione del reddito e della disuguaglianza, facendo luce sulle disparità sociali e finanziarie tra i Paesi e concentrandosi sulle sfide che alcuni gruppi devono affrontare per accedere ai beni di prima necessità;

- Famiglie e intensità di lavoro (composizione delle famiglie e la presenza di bambini che vivono con i genitori, famiglie con intensità lavorativa molto bassa e rischio di povertà sul lavoro): analisi delle caratteristiche delle famiglie e della situazione occupazionale dei loro componenti nonché approfondimento sulle modalità di vita e sull’impatto di questi fattori sul benessere generale;

- Salute e disabilità (salute auto-percepita, aspettativa di vita, soddisfazione di vita e limitazioni dell’attività): analisi dell’accesso ai servizi sanitari, alla salute e alla disabilità — anche da una prospettiva socio-economica.

Ogni capitolo presenta una serie di indicatori chiave. I dati statistici presentati in questa pubblicazione sono stati estratti a metà luglio 2023.


Redazione Europe Direct Lombardia
@ED_Lombardia

Data ultima modifica: 04/12/2023