La Commissione europea e l’Alto rappresentante dell’Unione europea per gli affari esteri e la politica di sicurezza hanno definito il Global Gateway, una nuova strategia europea per promuovere collegamenti intelligenti, puliti e sicuri nei settori digitale, energetico e dei trasporti e per rafforzare i sistemi sanitari, educativi e di ricerca in tutto il mondo. Global Gateway è sinonimo di connessioni sostenibili e affidabili che funzionano per le persone e il pianeta. Contribuisce ad affrontare le sfide globali più urgenti, dalla lotta al cambiamento climatico al miglioramento dei sistemi sanitari, fino al potenziamento della competitività e della sicurezza delle catene di approvvigionamento globali.

Il Global Gateway è il contributo dell’UE alla riduzione del divario di investimenti a livello mondiale. È in linea con l’impegno dei leader del G7 di promuovere, a partire dal giugno 2021, un partenariato per le infrastrutture basato su valori, standard elevati e trasparenza, per soddisfare le esigenze di sviluppo delle infrastrutture globali. Il Global Gateway è inoltre pienamente in linea con l’Agenda 2030 delle Nazioni Unite e i suoi Obiettivi di sviluppo sostenibile, nonché con l’Accordo di Parigi.

La pietra miliare inaugurale del Global Gateway è stato il pacchetto di investimenti Africa-Europa, con circa 150 miliardi di euro di investimenti dedicati al rafforzamento della cooperazione con i partner africani. Abbiamo iniziato ad attuare il Global Gateway anche in Asia e nel Pacifico e in America Latina e nei Caraibi, dove la Presidente von der Leyen ha annunciato un investimento globale da parte dell’UE e dei suoi Stati membri di oltre 45 miliardi di euro.

Nel 2023, attraverso Global Gateway sono stati promossi novanta progetti chiave in tutto il mondo nei settori digitale, energetico e dei trasporti per rafforzare i sistemi sanitari, educativi e di ricerca a livello globale. In questo contesto, Team Europa mobiliterà fino a 300 miliardi di euro di investimenti, tra il 2021 e il 2027, per progetti sostenibili e di alta qualità, tenendo conto delle esigenze dei Paesi partner e garantendo benefici duraturi per le comunità locali. Ciò consentirà ai partner dell’UE di sviluppare le loro società ed economie, ma anche di creare opportunità per il settore privato degli Stati membri dell’UE di investire e rimanere competitivo, garantendo al contempo i più elevati standard ambientali e lavorativi, nonché una sana gestione finanziaria.

 

Redazione Europe Direct Lombardia
@ED_Lombardia

Data ultima modifica: 04/12/2023