Europe Direct Lombardia

I siti italiani si candidano al Marchio del patrimonio europeo 2023

Il Ministero della Cultura ha pubblicato il bando per la preselezione dei siti italiani da candidarsi al Marchio del patrimonio europeo nell’ambito della selezione 2023. Consiste nell’assegnazione di un marchio, che ha valore di riconoscimento, a tutti quei siti del patrimonio culturale che abbiano rivestito un ruolo importante nella costruzione della storia e della cultura europea e che ne rappresentino un particolare valore simbolico.
immagine del bando

Il Ministero della Cultura ha pubblicato il bando per la preselezione dei siti italiani da candidarsi al Marchio del patrimonio europeo nell’ambito della selezione 2023.
Consiste nell’assegnazione di un marchio, che ha valore di riconoscimento, a tutti quei siti del patrimonio culturale che abbiano rivestito un ruolo importante nella costruzione della storia e della cultura europea e che ne rappresentino un particolare valore simbolico.

Il Marchio del patrimonio europeo è un'iniziativa che rientra nell'ambito del programma europeo Europa creativa, nata con lo scopo di stimolare nei cittadini, in particolare nei giovani, il senso di appartenenza all’Unione europea e il dialogo interculturale.

Le candidature
I candidati dovranno presentare un dossier che dimostri il valore simbolico europeo del sito proposto, anche a carattere transfrontaliero o paneuropeo, di collocazione e ruolo nella storia e nell’integrazione europee e legame con eventi, personalità o movimenti chiave europei. Oppure collocarsi e avere un ruolo nello sviluppo e nella promozione dei valori comuni che sono alla base dell’integrazione europea.

Entro il 2 novembre 2022, le richieste di candidatura dovranno essere presentate all’indirizzo di posta certificata europeanlabel@mailcert.beniculturali.it 
Saranno poi valutate da una apposita Giuria, che dovrà individuare i due migliori progetti entro l’8 febbraio 2023.
I dossier dei siti preselezionati saranno trasmessi alla Commissione europea entro il 1° marzo 2023.

Le informazioni sul bando di preselezione dei siti italiani, inclusi gli allegati con le relative linee guida e i moduli di candidatura per i diversi tipi di sito ammissibili (siti singoli, siti transnazionali e siti tematici nazionali), sono qui.

 

Redazione Europe Direct Lombardia
@ED_Lombardia
europedirect@regione.lombardia.it

 

Data ultima modifica: 24/10/2023