Europe Direct Lombardia

InvestEU in Italia: quattro nuovi progetti firmati dal Gruppo BEI

Presentati i quattro nuovi progetti firmati dal Gruppo BEI finanziati con InvestEU. Il Gruppo BEI e la Commissione europea hanno lanciato a Roma il programma InvestEU, che mira ad attivare investimenti per oltre 372 miliardi euro nell'Unione europea.
immagine del bando

Presentati i quattro nuovi progetti firmati dal Gruppo BEI finanziati con InvestEU, per un totale di 264 milioni di euro.
Il Gruppo BEI e la Commissione europea hanno infatti lanciato a Roma il programma InvestEU, che mira ad attivare investimenti per oltre 372 miliardi euro nell'Unione europea. Il programma, grazie ad una garanzia di bilancio dell'UE di 26,2 miliardi di euro, attiva gli investimenti in tutta Europa, per sostenere le priorità strategiche dell'Unione europea, come il Green Deal europeo e la transizione digitale.

All'evento di lancio Gelsomina Vigliotti, Vice-Presidente BEI, ha dichiarato "InvestEU, il nuovo programma europeo a sostegno degli investimenti nell'Unione europea, rappresenta uno strumento fondamentale per finanziare progetti ad alto rischio e impatto che contribuiscono a rendere l'economia europea più verde e digitale. L'evento di oggi ci ha dato la possibilità non solo di presentare ai nostri clienti i prodotti finanziari e di advisory offerti dal Gruppo BEI, ma anche di firmare le prime quattro operazioni in Italia che beneficiano di una garanzia InvestEU. Sostenere il settore idrico, promuovere l'economia circolare e investire nelle piccole e medie imprese attive in settori chiave, come la sostenibilità, l'innovazione e la cultura, sono tutte priorità strategiche del programma InvestEU per rilanciare l'economia europea colpita duramente prima dalla pandemia e ora dalla guerra in Ucraina".

E poi Paolo Gentiloni, Commissario per l'Economia: "InvestEU offre grandi opportunità alle imprese italiane e sono lieto di essere presente oggi a Roma per il suo evento di lancio. Abbiamo davanti a noi una montagna di investimenti da realizzare e attraverso InvestEU potremo garantire che i finanziamenti vadano dove sono più necessari per stimolare l'innovazione, l'occupazione e la crescita. I primi quattro accordi InvestEU firmati oggi con partner italiani ne sono un eccellente esempio e voglio congratularmi con tutte le entità coinvolte per la loro realizzazione. Mi auguro di vedere molti altri accordi di questo tipo nei mesi e negli anni a venire".

I progetti firmati

  • Acque Bresciane per potenziare la copertura, qualità e la resilienza dei servizi per le acque reflue nella Provincia di Brescia (45 milioni di euro dalla BEI)
  • Xenon FIDEC per promuovere l'economia circolare (30 milioni di euro investiti dal FEI)
  • 100 milioni di euro di garanzia FEI a Intesa Sanpaolo per supportare gli investimenti e le esigenze di liquidità delle PMI e piccole Mid-cap innovative o per sostenere la loro transizione digitale e ecologica;
  • 84 milioni di euro di garanzia FEI a Mediocredito Trentino-Alto Adige S.p.A per supportare gli investimenti e le esigenze di liquidità delle PMI e piccole Mid-cap del Nord-Est.

Il dettaglio dei progetti firmati

1. Acque Bresciane: settore idrico

Migliorare la copertura, la qualità e la resilienza dei servizi per le acque reflue nella Regione Lombardia. Questo è l'obiettivo principale del credito del valore di 45 milioni di euro, di cui la prima tranche da 40 milioni firmata durante l'evento di lancio dello scorso 7 ottobre, concesso dalla BEI con sostegno del programma InvestEU a Acque Bresciane (AB), società pubblica che fornisce il servizio idrico integrato a 97 comuni, per una popolazione servita di 580.000 abitanti nell'area di servizio Ambito Territoriale Ottimale (ATO) di Brescia.

Grazie al supporto di InvestEU, Acque Bresciane potenzierà le infrastrutture idriche esistenti al fine di incrementare la copertura, la qualità e la resilienza dei servizi per le acque reflue nella Provincia di Brescia. Gli investimenti previsti contribuiranno a migliorare l'efficienza operativa ed energetica di Acque Bresciane e genereranno sostanziali benefici sociali, contribuendo alla lotta contro il cambiamento climatico e quindi a migliorare la salute pubblica nel territorio, oltre ad aumentare le opportunità di lavoro.

Gli efficientamenti porteranno ad un risparmio energetico totale stimato di 4,402 MWh rispetto allo scenario di riferimento, equivalente al consumo energetico annuale di circa 1.600 famiglie italiane.

La BEI è la Banca del Clima dell'UE, nonché uno dei maggiori finanziatori del settore idrico a livello mondiale, con più di 1.600 progetti e circa 80 miliardi di euro di finanziamenti erogati. Il presente finanziamento ad Acque Bresciane (AB), si aggiunge a quelli recentemente firmati con Iniziative Bresciane (IBRE), BrianzAcque (BA), Gruppo CAP, Tea Spa, ALFA, Veritas e SMAT. Tenuto conto delle necessità di investimento nel settore idrico in Italia, negli ultimi cinque anni la BEI ha finanziato più di 30 operazioni per 2,3 miliardi di euro, contribuendo ad attivare investimenti per quasi 7,6 miliardi di euro a livello nazionale.

2. Xenon FIDEC: economia circolare e decarbonizzazione

Il FEI investe 30 milioni di euro in Xenon FIDEC (Fondo Italiano per la Decarbonizzazione e l'Economia Circolare), un fondo di Private Equity di prima generazione. L'obiettivo di questa operazione è stimolare degli investimenti a favore della decarbonizzazione e dell'economia circolare in Italia, estendendo la vita utile dei prodotti e dei materiali (materie prime e semilavorati) ed utilizzando energie rinnovabili e materiali di riciclo, così da rigenerare il capitale naturale e promuovere la biodiversità.

Il fondo Xenon FIDEC, con un target di 120 milioni di euro, sosterrà tra le 8 e le 10 PMI e Mid-Cap attive in settori industriali chiave per la transizione ecologica, come il riciclo dei materiali, la produzione di rinnovabili (idrogeno, biocarburanti e soluzioni a bio-metano) e lo sviluppo di infrastrutture verdi. Il fondo sarà gestito da un team dedicato di professionisti esperti con una lunga e profonda esperienza nel settore energetico. Questi progetti contribuiranno anche al conseguimento degli obiettivi del Green Deal europeo in Italia.

3. Intesa Sanpaolo: garanzia FEI da 100 milioni di euro per supportare gli investimenti e le esigenze di liquidità delle PMI e piccole Mid-cap innovative o per sostenere la loro transizione digitale e ecologica

Intesa Sanpaolo sottoscrive con il FEI via InvestEU un accordo per due garanzie di portafoglio di 50 milioni di euro ciascuna, la prima dedicata all'innovazione e alla digitalizzazione, mentre la seconda promuoverà la sostenibilità e la transizione verde dell'economia. Con questi strumenti, Intesa Sanpaolo e il FEI stimano di mobilitare investimenti nell'economia reale per un totale di 250 milioni euro per nuovi progetti di crescita dell'industria italiana, focalizzati sugli obiettivi di sostenibilità. Con tale iniziativa il Gruppo Intesa Sanpaolo conferma la propria vicinanza al sistema economico, collaborando con tutti gli attori nazionali ed internazionali con l'obiettivo di trovare le migliori soluzioni per accompagnare le imprese in un percorso di crescita sostenibile.

4. Mediocredito Trentino-Alto Adige S.p.A.: garanzia FEI per supportare gli investimenti e le esigenze di liquidità delle PMI e delle piccole Mid-cap del Nord-Est

Il FEI offre una garanzia di portafoglio di 84 milioni di euro al Mediocredito Trentino-Alto Adige S.p.A. per supportare gli investimenti e le esigenze di liquidità delle PMI e delle piccole Mid-cap del Nord-Est. Si stima che la garanzia del FEI via InvestEU contribuirà a stimolare gli investimenti per almeno 170 milioni di euro nell'economia reale. Nel dettaglio, di questi, almeno 90 saranno dedicati a sostenere gli investimenti delle aziende nel campo dell'innovazione, almeno 70 per promuovere la sostenibilità ambientale ed i restanti 10 per stimolare investimenti per attività culturali e creative.

Context
Il programma InvestEU fornisce all'Unione europea dei finanziamenti a lungo termine, fondamentali per mobilitare ingenti fondi pubblici e privati a sostegno di una ripresa sostenibile. Contribuisce a mobilitare investimenti privati per le priorità strategiche dell'UE, come il Green Deal europeo, la transizione digitale ed il supporto alle PMI. Il programma InvestEU accorpa i molteplici strumenti finanziari dell'UE a supporto degli investimenti, rendendo il supporto finanziario più semplice, più efficiente e più flessibile.
Il programma ha tre componenti:

  • il fondo InvestEU
  • l'InvestEU Advisory Hub
  • il portale InvestEU

Il fondo InvestEU è implementato per il 75% dal Gruppo BEI (BEI e FEI), mentre il rimanente 25% sarà implementato dalle istituzioni finanziarie internazionali e dagli istituti nazionali di promozione come Cassa Depositi e Prestiti (CDP) in Italia.


Redazione Europe Direct Lombardia
@ED_Lombardia
europedirect@regione.lombardia.it

 

Data ultima modifica: 24/10/2023