Europe Direct Lombardia

Nuova strategia europea per proteggere i bambini digitali che navigano sul web

La Commissione europea ha adottato una nuova strategia europea per un web migliore per i bambini (BIK+) per migliorare i servizi digitali adatti all'età e per garantire che ogni bambino sia protetto, controllato e rispettato online. Obiettivo è mettere a disposizione servizi online accessibili ed informativi, adatti all'età e adeguati agli interessi dei più piccoli.
immagine del bando

La Commissione europea ha adottato una nuova strategia europea per un web migliore per i bambini (BIK+) per migliorare i servizi digitali adatti all'età e per garantire che ogni bambino sia protetto, controllato e rispettato online.
Obiettivo è mettere a disposizione servizi online accessibili ed informativi, adatti all'età e adeguati agli interessi dei più piccoli.

L'iniziativa è il braccio digitale della strategia globale della Commissione europea sui diritti del bambino e riflette il principio "I bambini e i giovani devono essere protetti e responsabilizzati online".

E' In linea con il recente storico accordo politico provvisorio sul Digital Services Act (DSA), che contiene nuove garanzie per la protezione dei minori e vieta alle piattaforme online di mostrare pubblicità mirata basata sulla profilazione ai minori.

Questi temi sono stati anche messi in risalto nella Conferenza sul futuro dell'Europa: il Gruppo dei cittadini europei che si occupa di valori e diritti ha chiesto infatti una maggiore protezione dei minori online includendo tale richiesta tra le proposte della relazione finale della COFOE presentata durante la plenaria della COFOE ai presidenti del Parlamento europeo, del Consiglio UE e della Commissione europea proprio lo scorso 9 maggio, Festa dell'Europa.
Non si è fatta attendere l'approvazione della strategia alla quale la Commissione europea stava già lavorando e che è stata avvenuta durante la plenaria stessa.

I punti chiave della strategia

  1. Esperienze digitali sicure, che possano proteggere i bambini da contenuti online, comportamenti e rischi dannosi e illegali e migliorare il loro benessere attraverso un ambiente digitale sicuro e adatto all'età;
  2. Empowerment digitale in modo che i bambini acquisiscano le competenze necessarie per fare scelte informate ed esprimersi nell'ambiente online in modo sicuro e responsabile;
  3. Partecipazione attiva, rispetto dei bambini dando loro voce in capitolo nell'ambiente digitale, con più attività guidate dai bambini per promuovere esperienze digitali sicure innovative e creative.


Context
I dispositivi moderni offrono opportunità e vantaggi, consentendo ai bambini di interagire con gli altri, imparare online e divertirsi. Ma questi aspetti positivi, non sono senza rischi, come ad esempio, i pericoli di esposizione alla disinformazione, al cyberbullismo o a contenuti dannosi e illegali, dai quali i bambini devono essere protetti.
Negli ultimi dieci anni, le tecnologie digitali e il modo in cui i bambini li utilizzano sono cambiati radicalmente. La maggior parte dei bambini usa gli smartphone ogni giorno. Anche l'età alla quale si avvicinano a questi dispositivi negli ultimi 10 anni è diminuita. 

Per ulteriori informazioni, qui.



Redazione Europe Direct Lombardia
@ED_Lombardia
europedirect@regione.lombardia.it

Data ultima modifica: 24/10/2023