Europe Direct Lombardia

Quadro UE di osservazione forestale: consultazione pubblica aperta

Sono 117 i feedback finora raccolti dall’avvio della consultazione pubblica sull’imminente proposta legislativa in merito alla definizione di un nuovo quadro UE per il monitoraggio delle foreste e i piani strategici, che terminerà il 17 novembre.
immagine del bando

Sono 117 i feedback finora raccolti dall’avvio della consultazione pubblica sull’imminente proposta legislativa in merito alla definizione di un nuovo quadro UE per il monitoraggio delle foreste e i piani strategici, che terminerà il 17 novembre.

Con l’obiettivo di fronteggiare il cambiamento climatico, la perdita di biodiversità, l’aumento dell’uso del suolo, i parassiti, la deforestazione nonché il degrado a cui le foreste sono da tempo soggette, la nuova iniziativa della Commissione europea punta a promuovere un’informazione forestale su base scientifica ottenuta tramite raccolta tempestiva e frequente di dati comparabili tra Paesi UE.

Nello specifico, il Commissario per l'Ambiente, gli Oceani e la Pesca, Virginijus Sinkevičius, afferma che garantendo la disponibilità di tali informazioni sulle foreste dell’Unione, “i responsabili politici, i forestali e i gestori del territorio” saranno “in grado di intraprendere azioni rapide e decisive in risposta alle nuove pressioni sulle foreste.”

Pertanto, questa iniziativa dovrebbe consentire l’accesso a dati trasparenti, di alta qualità e armonizzati sulle foreste che si tradurrà in un aumento della fiducia del pubblico nella gestione delle foreste e in una riduzione del disboscamento illegale, oltre ad incentivare e premiare “una gestione forestale più sostenibile” e sostenere “l'adattamento delle foreste ai cambiamenti climatici.”

Le foreste forniscono non solo prodotti ma anche servizi ecosistemici fondamentali per il corretto funzionamento della Terra; non possono più essere messe a rischio. Tutte le parti interessate sono invitate a condividere la loro opinione partecipando alla consultazione pubblica della Commissione europea per valutare le strategie migliori di approccio al tema, entro e non oltre il 17 novembre 2022.



Redazione Europe Direct Lombardia
@ED_Lombardia
europedirect@regione.lombardia.it

Data ultima modifica: 24/10/2023